ROMA, ASPETTANDO IL FESTIVAL DEI SCD

Il 21 febbraio il programma del festival è stato presentato in Corte Costituzionale e a Montecitorio

In attesa della quarte edizione del festival che si terrà dal 28 al 30 maggio 2020 a Reggio Emilia, i Social Cohesion Days hanno fatto tappa a Roma. Il 21 febbraio Fondazione EasyCare e Cultura & Solidarietà hanno incontrato la Corte Costituzionale per presentare ospiti e temi della quarta edizione dell’evento. Si è poi tenuto un incontro a Montecitorio, alla presenza di parlamentari e personalità delle istituzioni, sui temi della coesione sociale, in collaborazione con l’Onorevole Giusy Versace. “Il festival è nato dalla volontà di rimettere al centro del dibattito la coesione sociale, costruendo relazioni tra persone provenienti da settori e mondi diversi e accumunati dalla volontà di determinare un futuro più equo per la nostra società – ha spiegato Raul Cavalli, Presidente di Fondazione Easy Care e portavoce dei Social Cohesion Days -. Dopo aver portato la coesione sociale nelle piazze, nelle università, negli uffici pubblici e privati è arrivato il momento di portare il nostro lavoro anche all’interno del dibattito politico, per sensibilizzare chi è chiamato a decidere in merito al futuro del nostro Paese”.

Il tema dei Social Cohesion Days di quest’anno sarà “La lezione dei figli. Generazioni che cambiano il mondo”. L’intento è quello di indagare il ruolo di giovani e giovanissimi all’interno dei grandi movimenti d’opinione, oggi come nel passato, richiamando a Reggio Emilia i volti più significativi della scena internazionale, da Greta Thunberg con il suo movimento Climate Change a Alaaa Salah, diventata il simbolo della resistenza in Sudan o Nadia Murad, classe 1993, vincitrice del Nobel per la Pace 2018 e ambasciatrice ONU. Il festival prevederà vari momenti, dedicati a pubblici diversi: appuntamenti istituzionali, workshop per addetti ai lavori ed eventi collaterali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *